Normativa generale

L'obbligo dell'informatizzazione degli Sportelli Unici, regolamentato dalle nuove disposizioni normative, implica, anche, nuovi adempimenti per gli Enti e una nuova modalità di interagire tra la PA e i privati che intendano avviare, gestire, cessare un'attività.
Le normative Europee e Nazionali sono state modificate di recente, sulla base del seguente impianto legislativo:

DPR N. 160 - 7 Settembre 2010
Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive,ai sensi dell'articolo 38,comma 3, del decreto-legge 25 giugno 2008,n.112,convertito, con modificazioni, dalla Legge 6 agosto 2008,n.133.

DPR N. 445 – 28 Dicembre 2000
Testo unico in materia di documentazione amministrativa.

DPR N. 311- 28 Maggio 2001
Regolamento per la semplificazione dei procedimenti relativi ad autorizzazioni per lo svolgimento di attività disciplinate dal testo unico delle leggi di pubblica sicurezza nonché al riconoscimento della qualifica di agente di pubblica sicurezza.

LEGGE N. 447 - 26 Ottobre 1995
Legge quadro sull'inquinamento acustico.

RD N. 773 - 18 Giugno 1931
Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza TULPS

DLGS N. 59 - 26 Marzo 2010
Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno. (10G0080)

DLGS N. 114 - 31 Marzo 1998
Riforma della disciplina relativa al settore del commercio, a norma dell'articolo 4, comma 4, della L. 15 marzo 1997, n. 59

LEGGE N. 122 - 30 Luglio 2010
Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, recante misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica.

LEGGE N. 241 – 7 agosto 1990
Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi.

Normativa regionale:
DDG n. 2613 del 28 Marzo 2012;
LR n. 3 del 27 febbraio 2012 LR n. 3 del 27 febbraio 2012;
DGR N. VII-8113 Del 8 Marzo 2002 DGR N. VII-8113 Del 8 Marzo 2002
Approvazione del documento "Modalità e criteri di redazione della documentazione di previsione di impatto acustico e di valutazione previsionale del clima acustico";
CRL N. 3 Del 21 Marzo 2011 CRL N. 3 Del 21 Marzo 2011
Circolare Regione Lombardia 21 marzo 2011, n. 3, Articolo 19 L. 241/90: la segnalazione certificata di inizio attività – Prime indicazioni applicative;
CRL N. 128 Del 29 Ottobre 2007 CRL N. 128 Del 29 Ottobre 2007
Testo coordinato del Programma Triennale per lo Sviluppo del Settore Commerciale 2006-2008;
DCR N. 8-352 Del 13 Marzo 2007 DCR N. 8-352 Del 13 Marzo 2007
Indirizzi generali per la programmazione urbanistica del settore commerciale ai sensi dell'art. 3/1, d della - L.R. 23/07/1999, n. 14;
DDG N. 2481 Del 26 Marzo 2011 DDG N. 2481 Del 26 Marzo 2011
Testo coordinato del d.d.g. 18 marzo 2011, n. 2481 "Adeguamento degli schemi di dichiarazione e dei relativi allegati in attuazione della l.r. 2 febbraio 2007 n. 1, art. 5 alla disciplina SCIA di cui al d.l. 31 maggio 2010 e approvazione schema incarico per la loro sottoscrizione digitale e presentazione telematica", rettificato dal d.d.g. 21 marzo 2011, n. 2520;
DGR N. 8-5258 Del 2 Agosto 2007 DGR N. 8-5258 Del 2 Agosto 2007
Modalità Applicative del Programma Triennale per lo sviluppo del settore commerciale 2006-2008;
DGR N. 8-5913 Del 21 Novembre 2007 DGR N. 8-5913 Del 21 Novembre 2007
Criteri urbanistici per l'attività di pianificazione e di gestione degli Enti Locali in materia commerciale;
DGR N. 8-6024 Del 5 Dicembre 2007 DGR N. 8-6024 Del 5 Dicembre 2007
Medie Strutture di vendita – Disposizioni attuative del Programma Triennale per lo Sviluppo del Settore Commerciale 2006-2008;
DGR N. 8-6919 Del 2 Aprile 2008
Semplificazione di procedimenti ed eliminazione di certificazioni per l'avvio di attività economiche. 2° Provvedimento (applicazione della disciplina DIAP alle attività commerciali);
DGR N. 8-8570 Del 3 Dicembre 2008 DGR N. 8-8570 Del 3 Dicembre 2008
Determinazioni in merito all'individuazione delle aree mercatali e fieristiche;
DGR N. 8-10615 Del 25 Novembre 2009 DGR N. 8-10615 Del 25 Novembre 2009
2° provvedimento attuativo dell'art. 4 della L. R. 15/00 in materia di disciplina del commercio al dettaglio sua ree pubbliche –modifiche ed integrazioni alla d.g.r. 8570/8 (carta d'esercizio ed attestazione);
DGR N. 8-11003 Del 13 Gennaio 2010 DGR N. 8-11003 Del 13 Gennaio 2010
Modifiche alla d.g.r. 25 novembre 2009, n. 8/10615 «Secondo provvedimento attuativo dell'art. 4 comma 2 della legge regionale 21 marzo 2000, n. 15 - Norme in materia di commercio al dettaglio su aree pubbliche» - 461 Commercio;
LR N. 6 Del 2 Febbraio 2010 LR N. 6 Del 2 Febbraio 2010
Testo Unico delle leggi regionali in materia di commercio e fiere, s.m.i.

 

In data 26 novembre 2016 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 277 del 26.11.2016 – Supp. Ordinario n. 52 – il Decreto Legislativo 25 novembre 2016, n. 222. Con l’art. 6 – Disposizioni finali, l’art. 126 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773 viene abrogato.

Pertanto, a far tempo dal 11.12.2016 (data di entrata in vigore del suddetto decreto), i commercianti che intendono vendere cose antiche aventi valore artistico o usate non devono più presentare alcuna segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) ex art. 126 R.D. 18/6/31 n. 773.

Conseguentemente, non è più dovuta la vidimazione dei REGISTRI di carico e scarico beni antichi e usati, di cui all’art. 247 del Regolamento di Pubblica Sicurezza – R.D. 6 maggio 1940, n. 635.

 

Per informazioni: Suap Associato Valli del Verbano - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 0332 505001 int.7.

 

Link utili:

www.normattiva.it
www.impresainungiorno.gov.it
BURL

siti tematici

Con i vari progetti della Comunità Montana Valli del Verbano sono stati realizzati dei siti web specifici per l'argomento trattato.
Image

Progetto Roadkill
La sicurezza sulla strada è un diritto di tutti

corridoi.jpg

Biodiversità
I corridoi ecologici della Comunità Montana Valli del Verbano

monti_sorgenti_acque.JPG

Monti sorgenti dall’acque
Percorsi nel territorio della Comunità Montana Valli del Verbano

dove_lo_butto.JPG

Dove lo butto
Fare la raccolta differenziata non è mai stato così facile!

circuito_culturale.JPG

Circuito Culturale
Una rete tra le risorse culturali

Castagneti.JPG

I castagneti dell'insubria
Le opportunità non hanno confini

strada-dei-sapori.JPG

Strada dei sapori
Percorso enogastronomico

sportello_micologico.JPG

Sportello Micologico
In collaborazione con i tecnici dell'ASL di Varese

welfare.JPG

Networking & Welfare
Progetto per la conciliazione di tempi lavoro e famiglia

Comunità Montana Valli del Verbano

Ente Locale con autonomia statutaria nell'ambito dei principi fissati dalla Costituzione,
dalle leggi nazionali e regionali.

Comunità Montana Valli del Verbano

  Sede operativa: Via Asmara 56, 21016 Luino (VA)

  Sede legale: via Collodi 4, 21016 Luino (VA)

  +39 0332 505001 - fax 0332 505050

   protocollo@vallidelverbano.va.it

C.F. 93017450128  P.I.03114910122
Per versamenti non istituzionali
IBAN: IT74Z0569650400000021000X51

© 2017 Comunità Montana Valli del Verbano. All Rights Reserved. Designed by TEICO

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.